Un’azienda agricola“speciale
o se vogliamo“atipica

Ubicata in un territorio vocato da secoli
alla produzione agricola quale è quello
dell’entroterra della laguna veneta, con un clima,
un terreno ed una tipologia di acqua molto
particolari, Serenissima ha cercato di spostare
la propria attenzione su un tipo di coltivazione
del tutto al di fuori della tradizione.

La produzione di microalghe vede l’impiego
di tecnologie avanzate che la rendono unica
per la purezza del prodotto finale.

Un’azienda agricola“speciale
o se vogliamo“atipica

Ubicata in un territorio vocato da secoli
alla produzione agricola quale è quello
dell’entroterra della laguna veneta, con un clima,
un terreno ed una tipologia di acqua molto
particolari, Serenissima ha cercato di spostare
la propria attenzione su un tipo di coltivazione
del tutto al di fuori della tradizione.

La produzione di microalghe vede l’impiego
di tecnologie avanzate che la rendono unica
per la purezza del prodotto finale.

Tradizione e innovazione nel rispetto dell’ambiente

L’impianto è stato sviluppato e realizzato
con la collaborazione dell’Università degli Studi di Firenze.
E’ stato affiancato un cogeneratore a cippato,
che gassificando le ramaglie fornisce il calore
necessario alla crescita della microalga per evitare
l’inquinamento atmosferico, dunque si può definire
l’impianto ad impatto 0.

Questa idea innovativa ed originale ha consentito
alla Soc. Ag. Serenissima srl di conseguire
con il proprio progetto ECO-LOGIC GREEN FARM
www.ecogreenfarm.it il riconoscimento e il sostegno
comunitario nell’ambito del Progetto HORIZON 2020
promosso dalla Comunità Europea: Horizon 2020
è il progetto comunitario con l’obbiettivo dichiarato
di sostenere e promuovere attività con tecnologia
innovativa, ma rispettose dell’ambiente
anche nel campo dell’agricoltura