Fotobioreattori di ultimissima generazione

La spirulina viene coltivata in fotobioreattori GWP-II (fotosinteticaµbiologica) in mezzo di crescita alcalino e poi raccolta tramite vibrovaglio e successivo passaggio in torchio per eliminare l'eccesso d'acqua prima di essere estrusa in cassettine ed essiccata a basse temperature.

L'impianto è concepito per creare e mantenere costante l'habitat ideale per la crescita dell'alga, senza farle subire "stress" dovuto a condizioni di crescita incontrollate.

Fotobioreattori di ultimissima generazione

La spirulina viene coltivata in fotobioreattori GWP-II (fotosinteticaµbiologica) in mezzo di crescita alcalino e poi raccolta tramite vibrovaglio e successivo passaggio in torchio per eliminare l'eccesso d'acqua prima di essere estrusa in cassettine ed essiccata a basse temperature.

L'impianto è concepito per creare e mantenere costante l'habitat ideale per la crescita dell'alga, senza farle subire "stress" dovuto a condizioni di crescita incontrollate.

Purezza e sterilità costantemente garantite

Grazie ai fotobioreattori chiusi la spirulina
realizzata risulta avere un grado di purezza elevato e privo
di cattivi odori.

La crescita della coltura viene monitorata e controllata
giorno per giorno dal nostro biotecnologo interno,
tramite analisi e sensori di rilevamento temperatura e PH.

La nostra produzione si basa su tre valori:

qualità

Impegno costante per la produzione e il servizio consumatori

miglioramento continuo

Ricerca e studio per offrire soluzioni innovative

rispetto

Per il territorio, l'ambente, la salute di tutti noi.